Lipari è l’isola dei colori, regala punti panoramici straordinari e nasconde alcune fra le baie più belle delle Isole Eolie. Il ritmo della vita qui scorre lento, fra turismo, pesca e tante attività artigianali. Scoprire Lipari significa assaporare l’autentica eolianità, portarsi a casa il sapore di queste straordinarie isole.

Lipari è la più grande fra le Isole Eolie, qui è scritta e ben custodita l’antichissima storia dell’arcipelago. Grazie alle bellezze naturalistiche e a rarità geologiche l’isola dal 2008 è Patrimonio Unesco dell’Umanità.

Qui troverai tutte le informazioni per scoprire le spiagge più belle, cosa vedere, cosa fare, dove dormire e dove mangiare a Lipari. Un buon punto di partenza per la tua prossima vacanza!

Come raggiungere Lipari Different Details

Lipari isola dei Colori

Nata da un maremoto insieme alle sue sei sorelle, Lipari ha alte colline che si specchiano sul mare.
In primavera, fino a metà giugno troverai le colline verdi e gialle.
Affacciate sul mare blu fioriscono le ginestre che regalano il dolce profumo tipico di questa terra.

Il mare intorno all’isola ha tutti i colori del blu e non puoi dire di aver visitato Lipari se non sei salit* nei punti più alti a scoprire le varie calette. La vegetazione è incredibile su quest’isola!
Ovunque le piante di capperi che crescono spontanee un pò ovunque anche sulla roccia, dai fiori eleganti e sfacciati, belli contro qualunque vento.

Come arrivare a Lipari

Il modo più veloce per raggiungere Lipari (e le altre isole dell’arcipelago) è in aereo, atterrando all’aeroporto di Catania. Ci sono voli diretti di diverse compagnie ma ti consiglio di viaggiare o con Ryanair oppure con Wizz Air, volo diretto su Catania.
Da qui si raggiunge il porto di Milazzo con una navetta (da prenotare prima della partenza) e si prende o il traghetto o l’aliscafo.
Le compagnie che portano alle Eolie sono Siremar , LibertyLines e Snav.

I più romantici adorano prendere il traghetto da Napoli, partendo di sera, per svegliarsi all’alba con la vista delle isole in lontananza.
Viaggiando così per raggiungere Lipari ci vuole però più tempo, cosa che non ti consiglio se hai poco tempo per goderti l’isola.

Dove Dormire

Appartamenti, B&B e splendidi hotel. L’isola di Lipari offre tutte le sistemazioni per una vacanza slow.
Se vuoi soggiornare in un hotel con ottimo buffet servito per colazione e una vista indimenticabile, ti consiglio di dormire a Villa Enrica.

Villa Enrica è un boutique hotel con una delle più belle viste di tutta Lipari, sul porto e sulla Città Fortificata. La mattina presto vedrai arrivare i primi traghetti, mentre la sera le luci della città ti regaleranno un panorama unico.

Le camere sono immerse nella vegetazione, tutte dotate di terrazza o angolo arredato in giardino.
Il silenzio, il profumo di limoni e ginestre e i colori delle bouganville accompagneranno il tuo soggiorno.
E questi spazi immersi nel verde potrebbero essere ideali se scegli di lavorare in smartworking da qui.

La colazione è ricca e deliziosa, con torte e dolci preparati in casa con le marmellate di aranci e limoni dell’isola.
A Villa Enrica c’è l’unica piscina a sfioro, con vista indimenticabile, di tutta Lipari.
Nel tardo pomeriggio è possibile godersi l’aperitivo e una cena veloce a base di specialità locali proprio nella zona intorno alla piscina.

Se preferisci essere più vicino alla cittadina di Lipari allora ti consiglio Hotel Mea.
Grandi camere bianche, la vista sulla piscina e sul porto di Lipari e un buffet per la colazione davvero notevole sono i punti di forza di questo hotel.

Come muoversi sull’isola

Per visitare Lipari in totale libertà è indispensabile noleggiare lo scooter.
Le strade sono ripide, quindi meglio avere già dimestichezza con questo mezzo, però ad ogni curva si apre uno scenario da sogno e questo è certamente il modo migliore per girare.
La macchina è sconsigliata in estate, perché l’isola è piena di turisti e si possono trovare file un pò ovunque.

In alternativa ci si può muovere in gommone o in barca, che si noleggiano nel porto di Marina Corta o dai numerosi organizzatori di tour delle isole.
Ti consiglio di organizzare le tue gite in gommone con i ragazzi di Lipari Boat Experience, partendo da Porto Pignataro.

Ma raggiungere i punti panoramici più belli, parte fondamentale di questo viaggio, è meglio prendere lo scooter. A Marina Corta puoi prenotare il tuo scooter da Noleggio Foti

Le spiagge più belle di Lipari

Le spiagge di Lipari si trovano quasi tutte lungo la costa nord-est dell’isola.
La spiaggia più famosa, con il mare cristallino dai colori caraibici è la spiaggia bianca delle cave di pomice.
Il fondale è completamente bianco a causa delle attività di estrazione della pietra pomice che si sono susseguite negli anni e regala un fondale perfetto che rende l’acqua favolosa.

Una dopo l’altra, in questo lato di costa, si trovano anche Spiagge Bianche, Porticello, fino ad arrivare ad Acquacalda nella parte più a nord.
Queste spiagge sono tutte raggiungibili in macchina o scooter. Mentre la spiaggia di White Beach, famosa per i party e il pubblico giovane si raggiunge solo via mare.

Non lasciarti ingannare dal nome: le spiagge sono tutte formate da sassi neri più o meno levigati. Ti consiglio di indossare scarpette da roccia per goderti al meglio la giornata di mare.

Come raggiungere le spiagge Different Details

La spiaggia delle Cave di Pomice va vista anche dal mare.
Quando, nel 2008, Lipari divenne Patrimonio Unesco la fabbrica di estrazione della pomice venne chiusa.
Senza nessun progetto di riqualificazione la zona fu abbandonata e ancora oggi ci sono gli edifici della fabbrica, i silos e il ponticello che serviva per caricare le imbarcazioni di pomice.
Lo spettacolo è decadente e affascinante al tempo stesso, il mare spettacolare e questo tratto di costa unico fanno di questa spiaggia la più particolare dell’isola.

Cave di Pomice Lipari Different Details

Cosa vedere: Il Museo e la Città Fortificata

Lipari è considerata l’isola più “cittadina” da vivere tutto l’anno.
Ed proprio da Lipari città che ti consiglio di fare una bella passeggiata fino a Marina Corta.
Qui arrivano le barche dei pescatori cariche di pesce e troverai piccole imbarcazioni e gommoni da noleggiare le gite intorno all’isola.
Marina Corta è deliziosa, con la piccola Chiesetta del Purgatorio che si affaccia sul mare e sembra benedire ogni giorno i pescatori.

Chiesa del Purgatorio Marina Corta Roberta Arcangeli

La parte più antica è chiamata Sopraterra ed era l’antico villaggio dei pescatori.
Camminando qui si scoprono le opere di street art dell’artista Demetrio di Grado e le piccole casette tipiche di una volta.

La Piazza che si affaccia sul porto è il punto di partenza per raggiungere a piedi la Città Fortificata all’alto che domina il mare.
La Città Fortificata e il Castello di Lipari meritano una visita per scoprire l’antichissima storia dell’isola.

Piazza di Marina Corta Città Fortificata Different Details
I primi abitanti arrivano infatti qui nel sesto millennio prima di Cristo e si sono spostati in questo punto panoramico dove, nel susseguirsi dei secoli, questo Castello è stato distrutto e ricostruito fino ad arrivare a quello che vediamo oggi.
Qui è racchiusa la storia di conquiste e dominazioni dai greci ai romani, bizantini, arabi, normanni, spagnoli.

Città Fortificata Castello isole eolie different details
Gli scavi archeologici hanno portato alla luce 10 metri di stratigrafia culturale, un vero libro di storia a cielo aperto.
Durante la seconda guerra mondiale la Città Fortificata era un carcere dove fu rinchiusa anche Edda Ciano, figlia di Mussolini.
All’interno delle mura si trova il Museo Archeologico Luigi Menabò Brea, uno dei più importanti del Mediterraneo, e la Cattedrale di San Bartolomeo.

La visita guidata al Museo insieme a Cristina Leone è stata molto interessante. Scoprire tanti anni di storia e gli incredibili ritrovamenti avvenuti nel mare circostante è stato emozionante.
Le acque delle Isole Eolie, così belle, sono anche tanto insidiose a causa degli scogli che nascondono.
E proprio questi scogli sono stati la causa di numerosi affondamenti di imbarcazioni che il mare ha custodito gelosamente per secoli. Regalandoci oggi la meraviglia di oggetti perfettamente conservati.

La visita alla Cattedrale di San Bartolomeo ti farà scoprire la particolarità di questa chiesa che nasconde, al suo interno, uno splendido Chiostro Normanno. Davvero affascinante!!!
Ti consiglio di contattare Cristina è gentilissima e davvero brava a raccontare la storia e le leggende di Lipari.
Cattedrale San Bartolomeo Lipari Different Details

Shopping a Lipari

Intorno alla Città Fortificata, scendendo verso il mare fra le stradine intorno al porto di Marina Corta si incontrano vicoletti e negozi splendidi. Qui ci sono i negozi più carini di artigianato tipico locale con bracciali e collane, parei e abiti per il mare, ceramiche e oggettistica per la casa.

Cerca la bottega di Stefano Panza, poco illuminata e ben nascosta nelle stradine dietro il porto, nasconde questi bellissimi “tesori” da portare assolutamente a casa!

Imperdibile il piccolo negozio la Casa Eoliana dove troverai tante versioni del Cuore Aeoliano. Guai a chi lascia l’isola senza averne acquistato uno da portare con sè.
Il Cuore Aeoliano era anticamente la chiave di volta degli antichi forni a legna. Una tradizione propiziatoria, una invocazione alla provvidenza. Il pane che si cuoceva nel forno doveva essere sufficiente per la famiglia e anche per i poveri e i bisognosi. Era tradizione pensare che il cuore di Dio si univa così al cuore degli uomini per ridurre in cenere l’avarizia e l’avidità.

Nel mio blog trovi altri articoli dedicati a Lipari, spero ti saranno di aiuto per organizzare la tua visita!

 

(Visited 45 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *